Home L’istruzione fa paura perché è potente

L’istruzione fa paura perché è potente

"Our words can change the world", ha detto Malala Yousafzai nel discorso che qualche giorno fa ha tenuto nella sede di New York delle Nazioni Unite, durante l’Assemblea della Gioventù.

Malala è pachistana, ha sedici anni appena compiuti e nel 2012 è stata gravemente ferita alla testa per il suo ruolo di attivista nella difesa del diritto all’istruzione per i bambini e le donne di tutto il mondo. "One child, one teacher, one pen and one book can change the world", ha detto Malala al termine del suo discorso, di cui potete leggere qui la versione integrale.

E noi lo ripetiamo con lei. "One child, one teacher, one pen and one book can change the world". Perché le parole possono davvero cambiare il mondo. (tratto dal blog di Alessio Roberti)